martedì 7 agosto 2007

the Bug

"Sometimes you are the windshield... Sometimes you are the bug" ("A volte sei il parabrezza... a volte sei l'insetto") diceva una nota canzone dei Dire Straits.
Lo scorso venerdi non sono stato ne' il parabrezza ne' l'insetto. Sono stato quello che, mancando il parabrezza, si e' preso un insetto direttamente sul collo. a 80 km/h. Fa male. E se e' una vespa e ha voglia di pungere, e' anche peggio. All'improvviso ha iniziato a bruciare e mi sono dovuto fermare per controllare il collo. Una grossa chiazza viola con un forellino al centro mi ha chiarito ogni cosa.
Non avevo nulla contro le punture di insetto, purtroppo, e oggi, dopo quattro giorni, la puntura si vede sempre.
Avrei avuto bisogno di uno stick all'ammoniaca ma non ce l'avevo. Mai piu' in Vespa senza uno stick all'ammoniaca.
Ironia della sorte, punto da una vespa a bordo di una Vespa!
-
"Sometimes you are the windshield... Sometimes you are the bug", as a known Dire Straits song said.
Last friday I wasn't neither the windshield nor the bug. I was the one who, missing the windshield, did catch a bug directly on the neck. At 80 km/h. It hurts. And if it's a wasp, and it's willing to bite, it's even worse. Suddenly it started burning and I had to stop to check my neck. A big purple spot with a tiny hole in the center told it all.
I hadn't anything against insect punctures, though, and today, after four days, the puncture is still visible.
I needed an ammonia stick but I hadn't. Never more riding with an ammonia stick in my Vespa.
(for you english-speakers, a wasp is called "vespa" in Italian, so I was actully "hit by a vespa while riding a Vespa"!)

Nessun commento:

Posta un commento