venerdì 3 marzo 2017

Crash


In oltre 70.000 km e sette anni di trasferimenti giornalieri tra casa e il mio posto di lavoro non ho mai fatto un incidente. Mi è capitato di cadere ma ho evitato con cura qualsiasi collisione perfino in condizioni di scarsa luminosità e fondo sciupato. Ora che mi sono trasferito, in questo ultimo anno e con meno di duemila chilometri di strada sono caduto tre volte: una la scorsa estate cercando di evitare un ragazzino su una vecchia Vespa 50 senza frecce che aveva deciso di girare a sinistra mentre io già lo stavo sorpassando; la seconda volta ho tamponato una macchina il cui guidatore, dopo aver rallentato prima di un attraversamento pedonale rialzato, invece di ripartire decise di inchiodare proprio sul dosso senza alcun motivo.
Quest'ultima volta stavo andando al lavoro, lungo una di quelle belle strade di campagna che faccio per evitare il traffico; dopo un chilometro tra i campi, la strada arriva a una strettoia tra due case costruite proprio a bordo strada. Bene, un pazzo su una Ford Mondeo ha pensato che poteva ignorare lo stop tagliandomi la strada senza fermarsi. Ero a pochi metri da lui, ho potuto appena provare a frenare ma l'ho colpito sul fianco sinistro volando sopra al portabagagli e cadendo a terra.
Non mi sono fatto neanche un graffio; fortunatamente porto sempre un giacchetto di pelle con le protezioni, ho scarponi robusti e so come cadere. L'Insetto Scoppiettante invece ha riportato un bel po' di danni: parafango anteriore sbriciolato, leva destra del freno spezzata, una vistosa ammaccatura sullo scudo, graffi sulla fiancata destra e quel che è peggio la forca piegata che non impedisce alla Vespa di marciare ma non permette comunque di girare completamente lo sterzo.
Ho ragione completa, e sono stato fortunato a non farmi nulla ma anche a trovare uno con l'assicurazione in regola.
Ora le cattive notizie: deve passare un mese intero prima di sapere con certezza se l'assicurazione coprirà tutte le spesee. È davvero difficile che la controparte possa dichiarare qualcosa di diverso, ho fatto le foto alla scena e la sua auto è completamente di traverso in mezzo alla strada proprio dopo lo stop, ma le vie delle assicurazioni sono misteriose e imprevedibili; poi dovrò aspettare ancora per i lavori di riparazione. Forse due mesi senza Vespa sono il minimo che mi possa aspettare, mentre sono costretto a farmi prestare l'auto da mia suocera per andare al lavoro.
Sarà una lunga attesa.
In over 70,000 km and seven years of daily commute between my hometown and my working place I never had an accident. I happened to fall but I carefully avoided every collision even in low light and bad surfaces. Now that I moved, in this last year and less than a thousand miles on the road I fell thrice: once last summer trying to avoid a youngster on an old 50cc Vespa without indicators who decided to turn left while I was already overcoming; the second time I hit a car which driver, after slowing down before a risen pedestrian cross, instead of moving on decided to hit the brake and stop outright just upon the bump and without a reason.
This last time I was commuting to work, riding along those beautiful country roads to avoid traffic; after a mile among the fields, the road comes to a bottleneck between two houses built right on the street's edge. Well, a fool on a Ford Mondeo thought he could just enter the road without stopping and cut off in front of me. I was a few metres from him, I could barely try to brake but I hit the car on its left side, flying well above its trunk and falling down on the road.
I hadn't injuries; luckily I have an armored leather jacket, hard boots and I know how to fall. The Chuggabug, however, suffered lots of damages: front mudguard crumbled, a cracked right brake lever, a bad dent on the front shield, scratches on the right side and what's worse, a bent fork which doesn't prevent riding to the garage but neither allow to completely turn the front wheel.
I'm deadly right, and I was lucky not to report injuries at first and to verify that the driver was regularly insured too.
Now the bad news: a whole month has to pass before I can know for sure if the insurance will cover all the costs. It's very difficult for the driver to state something different, I photographed the scene and his car is entirely across the road just after a stop sign, but the insurances' ways are mysterious and unpredictable; then I'll have to wait for the repair. Maybe two months without my Vespa are the less I can expect to wait, while I'm forced to borrow my mother-in-law's car to go to work.
It'll be a long wait.

Nessun commento:

Posta un commento