lunedì 7 settembre 2009

Almost In the Sticks


"Dì la verità, non ti senti un po' come Steve Williams?"
Ecco, è questo che mi ha detto Elena ieri, mentre a bordo dell'Insetto Scoppiettante attraversavamo una zona delle Alpi Apuane compiendo un anello che da Seravezza passa per il Malbacco, arriva ad Azzano e via Basati torna giù a Ruosina e si chiude nuovamente a Seravezza. Un piccolo giro fatto di strade che serpeggiano in mezzo al bosco in un'aria insolitamente fresca che questo settembre si è finalmente deciso a regalarci. Steve Williams di "Scooter in the Sticks", per chi non lo conoscesse, è un collega blogger e vespista della Pennsylvania con una gran competenza fotografica - è il suo lavoro del resto - e una particolare abilità con le parole; le descrizioni dei suoi giri, le sue foto e le immagini delle sue soste per la colazione mi hanno sempre affascinato e visto che condivido con lui il piacere di girare quando inizia a non essere più tanto caldo, verso settembre inizio a fantasticare su come sarebbe girare per le stesse strade tra i boschi. Le Apuane offrono questa possibilità e lo scorso fine settimana è stato bello godersi un po' di strada a bassissima velocità, così come tornare verso casa per i consueti centocinquanta chilometri che si concludono all'ora del tramonto. Tempo da Vespa, finalmente.
Per chi si fosse perso l'intervista reciproca che facemmo con Steve qualche tempo fa, agli inizi della mia carriera su due ruote, il link è QUI.
-
"Tell me the truth, don't you feel a bit like Steve Williams?"
That's it, this is what Elena told me yesterday, while on the Chuggabug we were riding through Apuane Alps tracing a ring which from Seravezza passes through Malbacco, reaches Azzano and via Basati gets to Ruosina and then Seravezza again. A small ride along curly roads among the woods into an unusually cool air which September has finally decided to give us. Steve Williams of Scooter in the Sticks, for those who don't know him, is a fellow blogger and Vespa rider from Pennsylvania with great photographic competence - and it's his job after all - and a particular skill with words; I was always fascinated by the descriptions of his wanderings, his photographs and the pictures of his breakfasts and, as I share with him the pleasure of riding when the weather starts becoming not so warm, when september comes I start daydreaming about a ride through those very same roads and woods. Apuane mountains offer this choice and this last weekend it was nice to enjoy some tarmac at a very low speed and also riding those usual hundred-and-fifty kilometers back home, ending at sunset. Finally, Vespa weather.
For those who missed the reciprocal interview I had with Steve some time ago, when my riding career was just starting, HERE's the link.

Nessun commento:

Posta un commento