lunedì 17 ottobre 2016

New adventure


Era molto, moltissimo tempo che l'Insetto Scoppiettante non viaggiava a ritmi regolari. Se si eccettuano il lavoro stagionale e gli spostamenti giornalieri di tre o quattro chilometri di quest'estate, quello che mancava erano gli spostamenti lunghi, la strada, il paesaggio, le ore mattutine e i rientri al tramonto. Eccomi accontentato. Una supplenza inattesa a scuola che mi occupa cinque giorni a settimana regala all'Insetto un minimo di trenta chilometri giornalieri e a me un piacere rinnovato in sella alla Vespa.
It was long, so long since I didn't regularly ride my Chuggabug. Except for a seasonal job and its daily three-four kilometres commutes, this summer, I just needed those long commutes, the road, the landscape, the early morning hours and returning home at sunset. Here they are. An unexpected substitution at school takes me up five days a week, it gives the Chuggabug at least thirty kilometres a day and a renewed pleasure on the Vespa to me.


Il clima è cambiato: è passato il caldo insopportabile di quest'estate con tutti i problemi connessi alla pompa della benzina e le fermate obbligate e ora fa decisamente più freddo. Esco che albeggia, il traffico dei pendolari mi ruota intorno, la borsa e il laptop sono saldamente fissati sulla sella col ragno elastico, la strada scorre sotto di me e il paesaggio cambia. Attraverso, per evitare snodi urbani, piccole strade di campagna, ponticelli che scavalcano fossi, viali alberati di tigli e torrenti i cui argini fumano, la mattina presto, nei primi raggi di sole.
The weather has changed: that untolerable summer heat has vanished and with it also all those problems to the fuel pump and the connected forced stops; now it's considerably colder. I leave home and it's dawning, the commuters' traffic flows around me, my bag and the laptop are firmly tied to the seat with an elastic net, the road unfolds under me and the landscape changes. To avoid traffic jams I cross small county roads, tiny bridges over moats, linden lined lanes and creeks which banks smoke, at dawn, in the early sunbeams.


Poi il lavoro a scuola, nuovo e impegnativo, e quando la giornata volge al termine ecco che l'impazienza di indossare di nuovo il giacchetto di pelle e salire in Vespa si fa pressante. A volte capita di dover rimanere fino a sera, e il rientro si arricchisce dei colori che precedono il tramonto; altre volte le necessità mi costringono a cambiare scuola più volte nella stessa giornata e i chilometri quasi raddoppiano, sfiorando i sessanta.
La pompa della benzina, con l'aria fresca, pare non avere intenzione di bloccarsi ancora.
Sono passati appena dieci giorni, la supplenza sarà senz'altro breve, un mese al massimo mi dicono.
Per ora mi godo la strada.
Then I'm at school, a new and hard job, and when the day approaches its end I'm pretty impatient to wear my leather jacket and ride my Vespa again. Sometimes I'm forced to stay all day long and the return trip is enhanced by those sunset colours; some other times I need to work in different schools on a single day and my kilometres nearly double, getting close to sixty.
It seems that the fuel pump, in the cold air, wouldn't get clogged again. Only ten days have passed, the substitution will be short, one month at most, they tell me.
Now I just enjoy the road.

2 commenti:

  1. ... grande Alessandro!
    Anche io sono a digiuno da Vespa da un bel pezzo ormai, un digiuno che inizia a far male. Spero di tornare presto in sella, proprio come hai fatto tu ;)
    Un caro saluto,
    Cosimo.

    RispondiElimina
  2. Ciao Cosimo! Cos'è che ti ferma dal salire in sella?
    Un abbraccio

    Ale-

    RispondiElimina