martedì 26 luglio 2016

Nebraska dreamin'


Il mondo mi sorride, ora che finalmente posso girare di nuovo in Vespa. L'Insetto Scoppiettante, dopo mesi e mesi di forzata inattività, per i primi chilometri ha marciato a singhiozzo, spengendosi di frequente per ripartire dopo pochi secondi, probabilmente per bolle d'aria e depositi nel circuito d'alimentazione.
The world smiles at me now that I can finally ride my Vespa again. The Chuggabug, after months of forced idleness, rode by fits and starts turning itself off frequently just to start again in a few seconds, maybe for dregs and air in the fuel supply.


L'estate è afosa e mentre mi sposto per la Versilia sogno a occhi aperti di essere in viaggio. Tuttavia, quest'anno un tratto di via Olmi mi trasporta istantaneamente nel Nebraska.
Summer is muggy and while I glide through Versilia I daydream about traveling. Nevertheless, this year a part of Olmi street suddenly teleports me to Nebraska.

Grandi campi di granturco dalle ragguardevoli dimensioni bordano la strada su entrambi i lati e coprono perfino la vista delle vicine montagne. Così, anche solo per poche centinaia di metri, quando alzo la visiera e il vento mi colpisce la faccia, per qualche istante sogno d'essere su una strada di campagna, qualche miglio fuori Omaha - dove non ho mai messo piede, in verità - diretto a un diner sperduto per fare colazione.

Huge fields of tall corn line the road on both sides, concealing the view of the nearby mountains too. So, even just for a few hundred metres, when I raise my visor and the wind hits my face, for a few seconds I dream I ride on a country road, miles out of Omaha - where I actually have never been - heading to a diner in the middle of nowhere to have breakfast.



Non è la realtà, ma è una buona approssimazione. It's not reality, but it's a good approximation.

Nessun commento:

Posta un commento