domenica 1 febbraio 2015

Un giro a Riomagno

Testare la Vespa dopo due mesi dal meccanico era obbligatorio, così ho inforcato l'Insetto Scoppiettante e mi sono diretto verso Riomagno, un paesino sulla strada verso le montagne a pochi chilometri di distanza; tutta salita, così se si fosse fermata sarei sempre stato capace di tornare a valle per un bel tratto. La strada a Riomagno corre lungo il fiume ed è perennemente bagnata, quindi è pressoché impossibile piegare ma il paesaggio ripaga di tutto quanto. Venti chilometri tra andata e ritorno, numerose soste per testare l'accensione ma nessun problema. Sembra che il guasto sia stato risolto. Alla fine un giro sul mare e un rientro a casa. Testing the Vespa after two months at the repair shop was mandatory, so I rode the Chuggabug up to Riomagno, a small village on the way to the mountains. It's a constant upwards slope, so I could come back easily if something failed. The road snakes next to the river, and it's constantly wet so leaning was forbidden but the landscape is a good reward. Twenty kilometres round, many stops to test the starter and not a fail. It seems fixed. Then a ride to the sea and back home.



Seravezza

The river, gently falling on the way to Riomagno

My Futurist bandanna, a gift from Cruse!

Weird encounters

1950 American Diner in Forte dei Marmi, if only it was open at lunch time...

Nessun commento:

Posta un commento