martedì 30 ottobre 2018

School days

... And I, I took the one less traveled by...



Ogni mattina la sveglia è all'alba e spesso quando arrivo a scuola il sole non è ancora spuntato da dietro ai monti. Quest'anno avevo la possibilità di scegliere un posto a poche centinaia di metri da casa ma diversi motivi mi hanno spinto qui, tre scuole diverse, ogni giorno un bel po' di chilometri che scorrono sotto alle ruote dell'Insetto Scoppiettante. Forse anche questo ha condizionato la scelta; la consapevolezza di poter passare un po' di tempo in sella, attraversando posti nuovi e selvatici, godendosi la campagna e la strada. Così, come in quella poesia di Robert Frost, la scelta ha fatto la differenza. E la strada non è affatto quella meno trafficata, visto il numero di pendolari che nelle ore critiche si spostano verso la provincia o i centri principali di attività; io fortunatamente mi muovo nella direzione opposta, e anticipo il traffico anche se di poche decine di minuti.
Quello che si preannuncia è un anno faticoso ma ricco di soddisfazioni motociclistiche. La differenza alla fine sta tutta lì.
Every morning the clock rings at dawn and often the sun still hasn't risen above the mountains when I arrive at school. I could have chosen a job just a few hundred metres from home, this year, but some reasons pushed me here, three different schools at once, every day a good amount of kilometres flowing under the Chaggabug's wheels, passing through new and wild places, enjoying the road and the countryside. So, just like that old Robert Frost's poem, the choice made the difference. And the road ain't the one less traveled by at all, if you look at all those commuters who, in critical moments, move towards the county seat or those main working districts; I'm lucky to commute in the opposite direction, and I forestall the bustle even though just of a few minutes.
It's gonna be a busy year, it seems, but it'll also be full of riding pleasures. It's all about the ride.

Nessun commento:

Posta un commento